Come fare la pizza in 3 mosse come un pizzaiolo

Come fare la pizza? I pizzaioli per mestiere hanno pochissimo tempo per infornare centinaia di pizze. Per questo, si preparano con largo anticipo. Ecco in 3 mosse come sfruttare il loro metodo per la tua pizza!

1. Crea l’impasto base

Come fare la pizza? Si parte dall’impasto base. La ricetta base è abbastanza semplice. Pochi sanno che per fare la pizza, per esempio, non servono le uova! Allora cosa serve?

  • Farina;
  • Sale;
  • Olio;
  • Lievito di birra;
  • Latte;
  • Acqua;
  • Origano;
  • Sugo di pomodoro.

Stop! Se non li hai a disposizione, puoi trovarli tranquillamente al supermercato. Naturalmente, cambiano i condimenti in base al tipo di pizza che si vuole fare. Mescolando e aggiungendo la farina qua e là, si ottiene un impasto elastico, che va lavorato e messo a riposo più volte.

Una volta ottenuto il panetto principale, però, metà del lavoro è già fatto.

2. Metti a riposo l’impasto e lavoralo

Il panetto principale va messo a riposo coperto a temperatura ambiente per un quarto d’ora / 20 minuti. Quando è pronto. Lo devi lavorare per un po’. Poi, devi metterlo a riposo coperto, ma stavolta nel forno. Il forno deve restare spento.

Per un’ora e mezza, lascia lievitare l’impasto. Poi dividilo in palline. Anche le palline devono essere lasciate a riposo nel forno. Stavolta, però, per circa 2 ore.

Preriscalda il forno a 250 gradi.

3. Inforna!

Come fare la pizza? Inforna! Prima, però, dai forma all’impasto. Puoi usare una teglia, a patto di mettere sulla base un po’ di farina. L’errore comune è di ungere la teglia con l’olio, invece si usa la farina. Anche la carta forno qui non serve.

Puoi scegliere anche di dare a mano la forma della pizza, soprattutto se la vuoi rotonda. In questo caso, puoi acquistare nei negozi per la casa una base per pizza in legno. Resiste al calore e si usa anche nelle pizzerie per ottenere una crosta croccante.

Ora, aggiungi tutti i condimenti. Quelli di base sono sugo di pomodoro, un pizzico di sale, origano e un filo d’olio. La base, però, non basta. Aggiungi i condimenti per dare un nome alla tua pizza. Vuoi una diavola? Aggiungerai mozzarella e salsiccia piccante (se è della Calabria è meglio).

Vuoi una margherita? Usa fior di latte e non la classica mozzarella piena d’acqua. Se non puoi usare la fior di latte, puoi usare anche la provola. Le pizzerie usano mozzarella già disidratata, in modo che la pizza non risulti carica di un misto tra acqua e sugo per via della cottura.

Aspetta 8 minuti e servi a tavola. Come fare la pizza non è più un segreto per la tua cucina e potrai ottenere il meglio della tradizione napoletana a casa senza usare cibo congelato!

La pizza fatta in questo modo è anche più leggera. Non potrai approfittarne più di una volta a settimana, ma per digerirla e smaltirla ci metterai meno!

Scopri tante altre curiosità!

Scopri come fare la pizza e altre curiosità su sagicot.it! Troverai tante curiosità e cose da sapere nella vita quotidiana! Scatena la tua creatività e trova le soluzioni migliori per tutti i giorni sul sito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.